Competitive intelligence

Nello sviluppare e sostenere strategie di innovazione, elementi determinanti in tutto il processo sono da un lato la capacità innovativa e creativa di un’azienda, dall’altro le azioni sistemiche di competitive intelligence basate su marchi e brevetti.

Le aziende, costantemente, si trovano difronte alla necessità non solo di gestire e tutelare alcuni tipi o tipologie di creazioni della mente (frutto della capacità innovativa e creativa) attraverso i diritti di proprietà intellettuale e industriale, ma anche alla necessità/opportunità di:

  • Trasformare i beni di proprietà intellettuale in occasioni e vantaggi competitivi e proteggere tali vantaggi competitivi, nel tempo e rispetto a terzi
  • Valorizzare i beni di proprietà intellettuale da un punto di vista commerciale
  • Usare la proprietà intellettuale come strumento di marketing
  • Usare la proprietà industriale come potenziale strumento di licensing
  • Accrescere il valore dell’attività aziendale rispetto al mercato, agli investitori, ecc.

In tal senso le aziende sono più o meno consapevoli delle opportunità collegate ai diritti di proprietà industriale, direttamente e indirettamente collegate alle strategie aziendali e di business.

Che problema risolve questo servizio?

Il Competitive intelligence basato su marchi e brevetti ha lo scopo di supportare le aziende nella trasformazione delle informazioni di Proprietà Intellettuale in opportunità usando i loro diritti di proprietà intellettuale o analizzando il portfolio IP dei maggiori competitors o analizzando, in generale, gli scenari IP.  Questo tipo di analisi, da parte delle aziende, dovrebbe essere messa in atto durante l’intero processo di innovazione, in quanto supporta in diversi modi, tutte le fasi d’innovazione.

Il servizio si compone così di una serie di servizi specifici a supporto della strategia IP di un’azienda:

  • Orientamento alle procedure di deposito nazionali, internazionali, europee e comunitarie
  • Servizi di ricerca documentale per marchi, brevetti, e modelli industriali
  • Servizi di assistenza al deposito per marchi, brevetti e modelli industriali
  • Orientamento alla comprensione della struttura di un testo brevettuale
  • Orientamento alla tutela strategica degli asset intangibili

Avvalendosi inoltre di competenze esterne si assiste l‘azienda nell’analisi del potenziale economico delle invenzioni e nell’assistenza giuridica in materia di tutela della proprietà industriale.

Il centro è accreditato al network dei PatLib europei direttamente dall’Ufficio Europeo Brevetti e dall’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi.

Qual è il valore aggiunto, per l’azienda, di questo servizio?

Il servizio svolge attività per la tutela della capacità innovativa e creativa coinvolgendo in modo diretto le aziende nella valutazione strategica e nella gestione del capitale intellettuale, trasferendo di fatto direttamente alle aziende le informazioni strategiche necessarie.

Come si sviluppa il servizio e come un’azienda può usufruirne?

Fase 1:

L’azienda, prima di procedere con la richiesta di un servizio di competitive intelligence basato sui marchi e brevetti (e più in generale un servizio di tutela e gestione della proprietà intellettuale), è utile inizi il percorso con una autovalutazione del livello di conoscenza e di posizionamento in tema IP presente nell’azienda, per capire quali possono essere gli strumenti più adatti per tutelarne e supportarne la strategia.

In tal senso si propone di seguito la compilazione e la valutazione dei risultati di un questionario di autodiagnosi. Questo servizio comporterà una prima analisi della situazione aziendale attraverso la metodologia AIDA, allegando a ciascuno dei 4 livelli AIDA un particolare tipo di pratica IP:

  • A (Attention) – La PMI è a conoscenza di IP
  • I (Interest) – La PMI sta proteggendo in modo più o meno regolare
  • D (Desire) – La PMI è in possesso di un IP-portafoglio di una certa dimensione e sta gestendo i propri diritti di IP
  • A (Azione) – La PMI sta sfruttando i propri diritti di proprietà intellettuale.

Accedi al questionario

Fase 2

L’azienda, per identificare correttamente i fabbisogni collegati:

  • alla tutela, gestione e valorizzazione dei propri asset intangibili sottoforma di diritti di proprietà intellettuale;
  • a strategie basate su azioni di competitive intelligence collegate a marchi e brevetti;
  • alla necessità di definire correttamente la propria situazione rispetto ai diritti di proprietà intellettuale.

Di seguito si mettono a disposizione 4 guide che supportano tale attività, preliminare ed efficace per rapportarsi in modo corretto con i servizi di competitive intelligence a supporto del processo di innovazione:

  1. Manuale di proprietà intellettuale (Download)
  2. Introduzione all’attività di ricerca di informazioni nel settore IP (Proprietà Intellettuale) (Download)
  3. Manuale pratico: cosa fare e cosa non fare (Download)
  4. Licensing & Co. – Manuale d’uso (Download)

Fase 3

Il servizio di competitive intelligence basato sui marchi e brevetti si basa su una serie di servizi specifici e attività che si collocano a supporto delle diverse fasi del processo di innovazione adottato come modello in questo progetto. Più in generale il servizio si integra con altri servizi collegati alla tutela e gestione della proprietà intellettuale e industriale.

  1. Il servizio prevede innanzitutto la realizzazione di un incontro individuale con l‘azienda per una valutazione competente del singolo caso, previo appuntamento
  2. Per analizzare e valutare le necessità e gli obiettivi specifici dell’azienda, si procede con un IP Audit.
  3. A seconda delle necessità aziendali si possono attivare diversi sottoservizi e azioni specifiche a supporto del competitive intelligence:

    IP
    audit

    Analisi
    dello scenario competitivo

    Generazione
    e Valutazione delle idee

    Sviluppo
    e prototipazione

    Produzione
    sul lancio del mercato

    Incontro
    individuale con l’azienda per la valutazione competente del
    singolo caso

    Analisi
    dei trend basata sui Marchi e Brevetti, in modo da valutare il
    cosidetto “scenario competitivo”

    Ricerca
    di anteriorità al fine di valutare l’inventiva del progetto
    (anche per marchi e modelli industriali) – valutazione e
    discussione dei risultati della ricerca di anteriorità

    Protezione
    del progetto attraverso I diritti di proprietà
    intellettuale (IPR) – IPR Audit

    Monitoraggio
    dei competitors

  4. I risultati vengono presentati e condivisi in un incontro con l‘azienda.

I risultati congiunti provenienti dalle indagini, dalle ricerche e delle azioni di analisi, valutazione e monitoraggio sono il frutto congiunto di competenze specialistiche e di una consolidata esperienza nella ricerca documentale e nell’attività di IP auditing per la definizione degli asset immateriali e della strategia di tutela della PI. In tal senso il servizio è stato riconosciuto come centro di eccellenza dallo stesso Ufficio Europeo Brevetti e dall’Ufficio Italiano brevetti e marchi.
Il servizio inoltre può completarsi di un’assistenza dell’azienda nell’analisi del potenziale economico delle invenzioni e nell’assistenza giuridica in materia di tutela della proprietà industriale attraverso un network esterno.

Qualora fosse interessato ad un supporto o ad ulteriori informazioni si rivolga a:

t2i – Trasferimento tecnologico ed innovazione
Via Roma 4 –  31020 Lancenigo di Villorba (TV)
Tel. + 39 0422 1742100 |   Fax + 39 0422 608866
e-mail: infotech@t2i.it